Il programma

Area Paradiso è un film per la televisione, trasmesso su Canale 5, il 6 aprile 2012.

LA TRAMA:

In una zona collinare dell’Italia centrale c’è un piccolo autogrill, Area Paradiso, adagiato su un tratto di superstrada tranquilla, quasi dimenticata. Area Paradiso è ferma nel tempo. E’ il mondo che si muove e passa da lì.

Nella pace sempre uguale che regna sulle vite degli abitanti del Grill, incombe di colpo un grave pericolo: come un fulmine a ciel sereno, una lettera raccomandata da parte della Direzione generale li avvisa che Area Paradiso, per colpa della crisi economica, rischia un’imminente chiusura. Su quella tratta infatti esiste un altro Grill, troppo vicino ad Area Paradiso. Le due strutture, vecchiotte e poco redditizie, non possono rimanere aperte insieme. Sopravviverà chi dei due dimostrerà di produrre più fatturato e qualità dei servizi. Un emissario in incognito, mandato dalla Compagnia, avrà il compito di valutare l’operato dei due Grill e di deciderne la sorte.

Il panico si impossessa del popolo del Grill.

Partono quindi i tentativi di dare una svolta alla situazione. La partecipazione attiva del popolo di Area Paradiso in una demenziale guerra tra poveri contro il Grill rivale. Una lotta che vede i due Grill produrre una serie di colpi bassi l’uno contro l’altro, ma che non sortisce alcun risultato se non quello di aggravare la situazione.

Intanto le storie personali dei protagonisti si sviluppano. Aurelio e la ragazza argentina (che si rivela più misteriosa di quel che sembrava) si studiano e si innamorano, il matrimonio di Poldo e Marisa vacilla, Furio scopre l’esistenza di un figlio segreto.

Area Paradiso tenta l’ultimo colpo di coda per la sopravvivenza: lavorare anche di notte, per intrattenere e sfamare il popolo dei camionisti, si rivela l’ultima chance per alzare il fatturato. Ma l’arrivo del temuto emissario, le ritorsioni del Grill rivale, la burocrazia e un temporale devastante distruggono i sogni di sopravvivenza dei nostri fino all’arrivo di un colpo di scena finale, che riapre le sorti e la via del futuro.