La trama

Giorgia, un'investigatrice privata che passa le notti tra locali dove si ascolta musica e si beve. Un giorno si vede recapitare un pacco contenente numerose cassette vhs che mostrano le immagini private della sorella Ada morta sedici anni prima. Ada si confida con la telecamera, racconta le sue aspirazioni, non nasconde la sua filosofia di vita basata sul "carpe diem". Inizia così una sorta di indagine, sulla scorta delle videocassette, un tentativo di sciogliere i nodi di una famiglia votata al cupio dissolvi. Infatti Giorgia Cantini (Angela Baraldi), la protagonista, svolge il suo lavoro presso l'agenzia di cui è proprietario il padre, un uomo scostante e impettito.